Benvenuto nel portale degli SPEDALI CIVILI DI BRESCIA - Azienda Ospedaliera- clicca per andare alla home page
RICERCA PERSONALE
RICERCA PERSONALE
motore di ricerca

dettaglio della notizia

Questa è la pagina di approfondimento della notizia scelta.

aggiornato il 18/04/2011
Condividi su FaceBook Condividi su del.icio.us Condividi su Segnalo Condividi su NewsVine Condividi su ReddIt Condividi su Google condividi:

Enfisema polmonare: valvole e molle che… allungano il respiro.

notizia pubblicata in data : martedì 12 aprile 2011

L’enfisema polmonare interessa circa il 2% della popolazione globale. La malattia è caratterizzata dalla progressiva, irreversibile distruzione del tessuto polmonare, dall’ostruzione delle vie aeree, dall’iperdistensione parenchimale e dalla conseguente alterata meccanica respiratoria.
Ne consegue clinicamente una “fame d’aria” sempre più grave che riduce la tolleranza allo sforzo e porta ad un progressivo peggioramento della qualità della vita e ad un incremento della mortalità (al quarto posto tra le cause di morte).
La terapia standard dell’enfisema prevede, oltre alla immediata  cessazione del fumo di sigaretta, la somministrazione di farmaci broncodilatatori e anti-infiammatori inalatori e programmi di riabilitazione generale e respiratoria
Nelle fasi avanzate con insufficienza respiratoria la prescrizione di ossigenoterapia a lungo termine e la ventilazione notturna non invasiva (BIPAP) hanno lo scopo di migliorare la capacità d’esercizio e la qualità della vita.
Esistono anche delle possibilità di terapia chirurgica, quali la riduzione chirurgica di volume polmonare, fino al trapianto polmonare mono o bilaterale.
La chirurgia dell’enfisema si è dimostrata efficace nel miglioramento della funzionalità respiratoria, della qualità della vita e della mortalità in pazienti selezionati, con enfisema polmonare avanzato. Tuttavia tali metodiche sono gravate da elevati rischi.
Più recentemente si è utilizzato un approccio meno invasivo, broncoscopico, basato sul principio della riduzione di volume chirurgica, ma con rischi nettamente inferiori. Attraverso la broncoscopia è infatti possibile posizionare valvole endobronchiali unidirezionali che si chiudono in inspirazione  bloccando l’ingresso dell’aria nell’area “malata” e si aprono al momento dell’espirazione consentendo lo “sgonfiamento” del polmone ed anche impiantare spirali metalliche in grado di ridurre il volume del polmone iperdisteso.

L’Endoscopia Respiratoria degli Spedali Civili di Brescia è da sempre all’avanguardia nella sperimentazione clinica e nell’attuazione pratica di metodiche innovative per la terapia broncoscopica di numerose malattie polmonari.
Il Centro, guidato per 30 anni dal Dr. Sergio Cavaliere, recentemente sostituito dal Dr. Pierfranco Foccoli, è stato tra i primi in Europa ad utilizzare le valvole endobronchiali nell’ambito di uno Studio Multicentrico (7 centri Europei) mirato a confermare i risultati positivi ottenuti con l’impianto di valvole endobronchiali in pazienti con enfisema grave.
Più recentemente presso lo stesso Centro sono stati posizionati per la prima volta i “Coils endobronchiali”, dispositivi che possono dare ottimi risultati in quei pazienti non candidabili all’intervento con valvole.
Altri metodi di cura dell’enfisema polmonare ancora in fase di sperimentazione che saranno presto disponibili presso gli Spedali Civili di Brescia comprendono l’instillazione di materiali biocompatibili (ad es. colle di fibrina) o l’insufflazione di vapore.

I pazienti affetti da enfisema polmonare sono invitati a rivolgersi al loro Pneumologo di fiducia o al Medico di famiglia per una valutazione preliminare prima di essere indirizzati al Centro di Endoscopia Respiratoria degli Spedali Civili.



area riservata
Area riservata
Area riservata - accesso controllato
Azienda Ospedaliera Spedali Civili di Brescia :
P.le Spedali Civili, 1 25123 ( Brescia ) P.IVA 01109200178 C.F. 00298840174 IBAN:IT 48 V 03500 11224 00000 0015169
posta certificata: protocollo.spedalicivilibrescia@legalmail.it
Portale internet realizzato da Progetti di Impresa Srl - Copyright © 2009